In diretta

TaoArte, i conti non tornano. Per la Regione debiti da 7 milioni

TaoArte, i conti non tornano. Per la Regione debiti da 7 milioni

TAORMINA- I conti non tornano a Taormina Arte. C’è chi sostiene che i debiti accumulati dall’ente culturale ammontano a 4 milioni e mezzo di euro e chi, come l’assessore regionale Cleo Li Calzi che con i contenziosi il debito complessivo è arrivato a sfiorare i 7 milioni di euro. Il sindaco e presidente del Comitato, Eligio Giardina, non nega l’allarmante situazione economica dell’ente culturale. «I debiti a Taormina Arte sono stati fatti - ha detto Giardina - Non è compito mio capire chi li ha fatti ma certamente ci sono. Io so soltanto che da quando sono arrivato il contributo regionale è sceso da 3 milioni e mezzo a 700 mila euro all'anno.  Qualche piccolo debito è stato fatto anche l'anno scorso- continua il primo cittadino-  ma i 7 milioni non sono da addebitare  all'attuale Comitato. I debiti contratti nel passato andranno onorati e chiederò che vengano rateizzati e spalmati in un arco...

Amministrative 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto

Amministrative 2015, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto

Si voterà domenica 31 maggio e lunedì 1 giugno

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di oggi il decreto dell'Assessore per le autonomie locali e la funzione pubblica n. 84 dell'1 aprile 2015 che indice per domenica 31 maggio e lunedì 1 giugno 2015 l'elezione dei sindaci e dei consigli comunali in Sicilia. Nell’isola si voterà in 51 Comuni. In provincia di Messina si vota a Barcellona Pozzo di Gotto, Basicò, Giardini Naxos, Graniti, Limina, Malvagna, Milazzo, Mirto, Naso, Raccuja, San Salvatore di Fitalia, Savoca. Urne aperte anche in due capoluoghi di provincia, Agrigento ed Enna.  Il decreto fissa per domenica 14 e lunedì 15 giugno 2015 la data per l'eventuale secondo turno di ballottaggio. Ormai si è entrati in pieno clima da campagna elettorale nei comuni della fascia ionica messinese interessati dalle amministrative....

Taormina. Funivia chiusa durante le partite di calcio. Proteste di turisti e visitatori

Taormina. Funivia chiusa durante le partite di calcio. Proteste di turisti e visitatori

TAORMINA- Si può bloccare la funivia per una partita di calcio? A Taormina, città turistica, succede anche questo e fioccano le polemiche.  La funivia che collega il centro di Taormina con la zona costiera di Mazzarò è rimasta chiusa per oltre tre ore in occasione della finale juniores di calcio. La sospensione forzata del servizio fa seguito a un’ordinanza sindacale dello scorso marzo che, sulla scorta delle prescrizioni date nella licenza di Pubblica sicurezza rilasciata dalla Questura di Messina, ha disposto la chiusura della Funivia Taormina-Mazzarò che passa proprio sopra lo stadio Bagicalupo di Taormina in occasione delle competizioni sportive per la stagione agonistica 2014/2015.  Uno stop di 90 minuti che non fa bene al turismo della città. Visitatori e residenti lamentano che il servizio di bus sostitutivo non è sufficiente alle richieste. Inoltre nelle giornate in cui non si giocano partite la cabinovia chiude...

Alì Terme. Rientra la crisi in maggioranza. Il sindaco Marino : "Gruppo compatto, nessuna defaillance"

Alì Terme. Rientra la crisi in maggioranza. Il sindaco Marino : "Gruppo compatto, nessuna defaillance"

ALI' TERME -  Tutti insieme appassionatamente, tra strette di mano finali, qualche abbraccio e al motto continuiamo a volerci bene. Questo il quadro, indiscutibilmente idilliaco, che esce dalla riunione chiarificatrice del gruppo di maggioranza dopo la rappresentazione andata in scena nell'ultimo Consiglio che ha offerto fibrillazione politica e crisi strisciante con protagonisti alcuni consiglieri che avevano disertato i lavori d'aula. E adesso viene fatta girare voce che quanto accaduto è stato ingigantito dalle solite malelingue. La riunione, iniziata intorno alle 21 e conclusasi poco prima di mezzanotte, si è svolta nell'ufficio del sindaco Giuseppe Marino. E visto l'alto profilo della questione da definire, non potevano mancare gli assessori Pietro Caminiti, Maria Rita Muzio, Carmelo Sparacino e Marco Di Nuzzo, che anche in questa occasione hanno mostrato grande capacità di intermediazione politica. Grande assente il presidente del Consiglio, Lorenzo...

Scaletta Zanclea. Nuove tariffe cimiteriali. Il vicesindaco Avigliani: "Le entrate finalizzate a garantire la manutenzione dei cimiteri"

Scaletta Zanclea. Nuove tariffe cimiteriali. Il vicesindaco Avigliani: "Le entrate finalizzate a garantire la manutenzione dei cimiteri"
La Giunta di Scaletta Zanclea ha aggiornato le tariffe che riguardano i servizi cimiteriali. Per la tumulazione ci vorranno 60 euro, per il posto a terra di un defunto adulto 850 euro, mentre per la salma di un fanciullo inferiore a 10 anni 450 euro. Un'area per cappella gentilizia o edicola funeraria costerà mille euro al metro quadrato, la concessione di una cella in prima fila 650 euro, la concessione di una cella in seconda, terza, quarta o quinta fila 900 euro e la celletta per un ossario o cineraria 300 euro. «Le tariffe - spiega il vicesindaco Gabriele Avigliani, promotore della delibera - risultavano inadeguate. Quelle precedentemente in vigore erano state determinate per la prima volta nel 1986 e aggiornate nel 2005. Da dieci anni a questa parte non avevano registrato alcuna variazione, fino ad oggi, come invece era accaduto per fare un esempio nei paesi vicini. Si è proceduto all'aumento - sottolinea il vicesindaco Avigliani - per potere garantire la...

18/04/2015 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Raccolta differenziata, anche in provincia di Messina obiettivo 65%

Lunedì strategia a confronto a Palazzo dei Leoni

Raccolta differenziata, anche in provincia di Messina obiettivo 65%
La gestione integrata dei rifiuti solidi urbani nella provincia di Messina costituirà il filo conduttore della conferenza su “Raccolta differenziata obiettivo 65% - Strategie a confronto” in programma nel Salone degli Specchi di Palazzo dei Leoni, lunedì 20 aprile 2015 , a partire dalle ore 9.00.L’incontro si propone di promuovere l’ottimizzazione della gestione dei rifiuti nel territorio della provincia di Messina, mettendo a confronto gli operatori del settore.La raccolta differenziata costituisce la strategia principale per affrontare le problematiche legate all’aumento esponenziale della produzione di rifiuti, al consumo di materia prima, alla riduzione delle quantità di materiale da destinare alle discariche e agli inceneritori ed alla salubrità dell’ambiente.La normativa nazionale indica precisi obiettivi da raggiungere e se il 65%, allo stato attuale, può apparire un obiettivo ambizioso, considerato che nel...

17/04/2015 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Torna "Il bianco e il nero" alle 21 su Tele90

Si parlerà del "Carnevale dello Jonio" e della "Festa della Primavera"

Torna "Il bianco e il nero" alle 21 su Tele90
Torna questa sera alle 21(e in replica alle23.30) su Tele90 “Il bianco e il nero” la trasmissione di attualità condotta da Gianluca Santisi. Tra manifestazioni passate ed eventi futuri si farà il punto sull’edizione 2015 del Carnevale dello Jonio di Santa Teresa di Riva con la scia di polemiche che ha lasciato per le modalità di premiazione, ma saranno svelati anche alcuni particolari della Festa della Primavera, che torna nella cittadina jonica dopo 38 anni. Ospiti in studio il Presidente del Consiglio, Danilo Lo Giudice; l’assessore al Turismo, Giovanni Bonfiglio; Stefano Morales, presidente di “Amiamo S. Teresa” e Vittorio Bruno, direttore artistico della Festa della Primavera....

17/04/2015 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Roccalumera. Risanamenento contabile dell'Ente locale, Saitta risponde alla minoranza: "Coperti tanti debiti fuori bilancio"

Roccalumera. Risanamenento contabile dell'Ente locale, Saitta risponde alla minoranza: "Coperti tanti debiti fuori bilancio"
Roccalumera. «Il risanamento contabile ad opera dell'Amministrazione attiva è sotto gli occhi di tutti. In primo luogo, perché su un milione 200mila euro di debiti, è rimasto un saldo di appena 240mila euro e poi perché con la stipula dei contratti per l'acquisto dei lotti artigianali da parte di tre ditte, a fine mese, è previsto l'incasso di 390mila euro. Sicché, è certa e definitiva la copertura ai debiti fuori bilancio riconosciuti il 30 dicembre scorso e l'8 gennaio successivo. A seguire, sempre entro fine mese, saranno approvati il Consuntivo 2014 e il Previsionale 2015». La replica agli attacchi sferrati dalla minoranza è stata affidata all'avvocato Carmelo Saitta, nella qualità di consulente del sindaco, Gaetano Argiroffi. «Non è dato comprendere - incalza Saitta - a quale fallimento dell'Amministrazione si riferiscono i consiglieri di opposizione, se è vero che in meno di...

16/04/2015 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Nizza di Sicilia. Perdita d'acqua in via Mazzini, i cittadini chiedono interventi urgenti

Nizza di Sicilia. Perdita d'acqua in via Mazzini, i cittadini chiedono interventi urgenti
NIZZA DI SICILIA- Copiosa perdita d'acqua da giorni in via Mazzini a Nizza di Sicilia, nei pressi della piazza antistante la chiesa parocchiale di S. Giuseppe. Il disagio è stato segnalato al Comune da parte di diversi cittadini. In tanti hanno postato le foto sui social network, ma ancora non è stato adottato alcun provvedimento da parte degli amministratori. L'acqua fuoriesce dalla strada e finisce in una grata distante pochi metri. Sull'argomento è intervenuto anche l'ex consigliere comunale di miniranza, Paolo Scalici, in qualità di portavoce del gruppo "Riprendiamoci il futuro". "E' assurdo- ha esordito- assistere alla copiosa perdita d'acqua per diversi giorni, quando in estate viene sospesa l'erogazione idrica perchè il prezioso liquido scarseggia. Ci auguriamo che gli amministratori intervengano al più presto eliminando i disagi. La strada bagnata - conclude Scalici- rappresenta peraltro un pericolo per gli anziani e non solo"....

16/04/2015 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Taormina. Tassa di soggiorno, non si placano le polemiche. Sferra: "Il turista, bersagliato dalle tasse, è costretto ad andare altrove"

Taormina. Tassa di soggiorno, non si placano le polemiche. Sferra: "Il turista, bersagliato dalle tasse, è costretto ad andare altrove"
TAORMINA- La tassa di soggiorno a Taormina continua a sollevare polemiche. Il Movimento Avanti Taormina, già contrario al momento dell’introduzione della tassa di soggiorno perché consapevole che gli introiti sarebbero finiti per finanziare la spesa corrente anziché per il miglioramento dei servizi, si schiera fortemente a favore degli imprenditori e dei turisti davanti all’ennesimo aumento dell’imposta da parte dell’amministrazione Giardina. “Taormina, meta turistica per eccellenza – si legge nella nota di Avanti Taormina- rischia di cacciare via a suon di tasse i suoi turisti, costretti a pagare già al loro arrivo in Sicilia costose tasse aeroportuali, ticket comunali per sostare nei parcheggi cittadini e tassa di soggiorno sempre più elevata per ogni notte trascorsa nella Perla dello Jonio”. “L’elevate imposte- continua il leader del movimento Jonathan Sferra- sarebbero state giustificate se in...

16/04/2015 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Taormina. Accoltellò la moglie, condannato a sei anni e sei mesi

TAORMINA- Sei anni e sei mesi di reclusione per l’uomo che la mattina del 31 dicembre scorso ha accoltellato a Taormina la moglie che aveva deciso di interrompere la relazione. La condanna è arrivata ieri mattina dal giudice Maria Teresa Arena nel corso dell’udienza preliminare che si è svolta al Tribunale di Messina. Lei 48 anni e lui 50 erano i protagonisti di una storia d’amore in crisi ormai da parecchio tempo, fatta di maltrattamenti e lesioni a danno della moglie. La donna ormai esasperata aveva preso la decisione di lasciare il marito trasferendosi a Taormina dove, per conto di un’impresa privata, svolgeva servizi di pulizia. L’ultimo atto di questa violenta e tormentata storia si è consumato poche ore prima di Capodanno. La vittima era regolarmente sul posto di lavoro in via Cappuccini a Taormina quando ha visto il marito aggirarsi con fare sospetto nella zona. Preoccupata ha telefonato ai carabinieri che hanno subito...

15/04/2015 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Furci si è fermata per l'utimo saluto a Giuseppe Campione

Mons. Giò Tavilla: "Una morte che ha sconvolto la nostra cittadina"

Furci si è fermata per l'utimo saluto a Giuseppe Campione

Furci Siculo. Il paese si è fermato ieri pomeriggio per l’ultimo saluto a Giuseppe Campione. Le saracinesche dei negozi sono rimaste abbassate in segno di lutto così come ordinato dal sindaco, Sebastiano Foti. L’intero paese si è stretto attorno alla bara del 48enne rimasto vittima di un incidente stradale domenica lungo la strada che conduce a Linguaglossa, e si era recato con alcuni amici per una gita in moto. I tre centauri si erano fermati a bordo strada per riposarsi un po' campione è stato travolto e uscciso da un'auto in corsa. “La morte del nostro fratello Giuseppe – ha detto il parroco, mons. Giò Tavilla nell’omelia - ha sconvolto la vita della nostra cittadina di Furci. Ha segnato la vita della famiglia di Giuseppe: la mamma Cosima con i fratelli Carmela e Rosario, i nipoti tutti, ma soprattutto la moglie Enza e i due figli di 10 e 7 anni”. La chiesa della Madonna del Rosario era Gremita. Molti quelli che...

15/04/2015 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

EDITORIALI

Ultimi Commenti

S. Teresa. Torrente Savoca dimenticato, il capogruppo Triolo scrive a Prefetto e Procura

Torrente sSavoca

02/03/2015 08:30:27 - Gentile direttore, mentre si cercano i fondi, e rimpalli di gestione, ossia SE NON C'E IL MORTO NON SI RIEMPIONO LE TASCHE. Le ricordo che in tempi non lontani, i torrenti venivano svuotati da ditte di movimento terra, NON GRATUITAMENTE, MA PAGAVANO IL DEMANIO.

Savoca. Amministrative, nessun accordo De Luca - Pizzolo. L'ex vicesindaco: "Non appogerei mai il progetto di unificazione"

Come no!

28/02/2015 23:52:44 - La signora è stata assessore con Bartolotta e vicesindaco solo con Paolo Trimarchi, dopo gli ultimi due anni dovrebbe lasciare spazio!