In diretta

Castelmola. Balordi rubano personaggi dai presepi allestiti nelle contrade

Castelmola. Balordi rubano personaggi dai presepi allestiti nelle contrade

I cittadini: "Siamo delusi e amareggiati"

CASTELMOLA - Brutto risveglio ieri mattina per i cittadini di Castelmola. Ignoti hanno rubato alcuni personaggi dei presepi allestiti nel territorio comunale, ed esattamente nel tratto di strada compresa tra il torrente Sirina e la contrada Serrogliastro. A realizzarli sono stati i membri del comitato amici delle contrade insieme a tutti i residenti di Mastrissa e dintorni. Ognuno di loro ha contribuito, anche economicamente, alla realizzazione dei 34 presepi. Così in tempi di crisi i cittadini si sono rimboccati le maniche per ricreare le atmosfere di natale, anche se nel segno dell’austerità. Ma alcuni malviventi nella notte tra lunedì e martedì hanno rubato la natività e i re magi da un presepe, sottraendo da un altro 3 pastorelli di grandi dimensioni. Ma non è tutto. In uno dei presepi centrali, allestito in contrada petraro, i balordi hanno staccato la stella natalizia che illuminava la sacra rappresentazione mandando in corto...

Alì Terme. Svincolo autostradale fattibile con la rimodulazione del progetto

Alì Terme. Svincolo autostradale fattibile con la rimodulazione del progetto

Si utilizzeranno i 15 milioni già disponibili

ALI' TERME - Si apre uno spiraglio per la costruzione dello svincolo sulla A18 tra Alì Terme e Nizza di Sicilia, esattamente sulla sponda sinistra del fiume Nisi in territorio del Comune termale. Ma sarà uno svincolo ''monco'', perché dovrebbero essere realizzate in una prima fase le sole rampe che consentono l'entrata e l'uscita dall'autostrada e i caselli automatizzati. Il che sta a significare che al momento verrebbe abbandonato il mega progetto da 33 milioni di euro, giudicato peraltro sovradimensionato alle necessità del territorio. Con questa opzione si intendono accelerare i tempi utilizzando la somma già disponibile di 15 milioni di euro, elargiti dalla Comunità europea. Questo quanto emerso a conclusione dell'incontro svoltosi ieri nella sede del Cas di Messina e al quale hanno preso parte l'assessore regionale alle Infrastrutture Giovanni Pizzo, il direttore generale del Consorzio autostradale Maurizio Trainiti, il presidente Rosario...

Nizza di Sicilia. Ampliamento del cimitero, Di Tommaso risponde alle opposizioni: "Unico modo per realizzare grande opera"

Nizza di Sicilia. Ampliamento del cimitero, Di Tommaso risponde alle opposizioni: "Unico modo per realizzare grande opera"

Intervista nel Tg90 del 16 dicembre

NIZZA DI SICILIA - L’affidamento ad un Consorzio d'imprese messinese, con il sistema del project finance, per la gestione e l'ampliamento del cimitero rimane al centro del dibattito politico a Nizza di Sicilia. Ciò che non convince l’opposizione “Cambia Nizza”, il circolo del Pd e il gruppo “Riprendiamoci il futuro” è la durata della convenzione: 29 anni. Un tempo troppo lungo. Il documento sarà firmato entro dicembre. Il progetto prevede una spesa di due milioni e 45 mila euro. I prezzi delle tombe fissati sono pressoché uguali a quelli praticati in altri paesi vicini al nostro. L'acquirente avrà come interlocutore sempre il Comune dal quale, tra l'altro, acquisterà le tombe. Il ricavato poi sarà versato ogni sei mesi al Consorzio d'imprese. Il sindaco Di Tommaso però risponde agli oppositori. Il primo cittadino è convinto: “ il projct finanancing” è l’unico...

 "Miracoli e guarigioni avvenuti sotto i miei occhi", Paolo Brosio si racconta a Tele90

"Miracoli e guarigioni avvenuti sotto i miei occhi", Paolo Brosio si racconta a Tele90

Lo speciale Tg90 in onda questa sera alle 21 su Tele90

La sua conversione gli ha cambiato per sempre la vita. Era il febbraio 2009 e Paolo Brosio, uno dei volti più noti e amati della tv italiana, abbandona i panni del vip per vestire quelli dell’uomo comune. Di un uomo che ha ritrovato la fede e che ha scoperto l’amore per la madonna di Medjugorje. Brosio ha commosso ed emozionato tutti i presenti alla Fondazione Mazzullo di Taormina dove ha presentato il suo ultimo libro: “Raggi di Luce”, inchiesta su Maria. L’evento ha calamitato l’attenzione di tutti i taorminesi ed è stato organizzato dalla Pro Loco della Città del centauro di cui è presidente Nat Minutoli. Paolo Brosio ha rilasciato in esclusiva a Tele90 un’intensa intervista nella quale si è messo a nudo raccontando il suo cambiamento interiore, la sua rinascità, le sue fragilità e la sua grande fede. Ai nostri microfoni ha parlato di guarigioni miracolose che – garantisce Brosio...

Nizza di Sicilia. Il nonnino Angelo Santisi ha spento 100 candeline

Nizza di Sicilia. Il nonnino Angelo Santisi ha spento 100 candeline
NIZZA DI SICILIA - Ancora un centenario nel centro nizzardo. Stavolta ad essere festeggiato il signor Angelo Santisi, ''nonnino'' arzillo e in ottima forma. E' nato a Nizza il 15 dicembre del 1914. Il signor Santisi è l'ultima testimonianza della folta schiera di pescatori che hanno caratterizzato uno spaccato importante della vita socio-economica di Nizza. Attorno a lui si sono stretti i quattro figli, Francesco, Angela, Antonina e Concetta, la sorella Maria e il fratello Teodoro, i nipoti, parenti, amici e amministratori comunali. Il sindaco Giuseppe Di Tommaso, a nome della comunità, ha donato al centenario una pergamena e una medaglia ricordo. Monsignor Giuseppe La Speme, delegato arcivescovile per la Basilica Cattedrale di S. Maria Assunta di Messina, ha impartito la benedizione durante i festeggiamenti, che si sono conclusi con un brindisi e il taglio della torta. Al centenario i nostri auguri....

18/12/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

S. Teresa, tagliate le gomme dell'auto di padre Roberto Romeo

S. TERESA. Grave gesto intimidatorio ai danni di padre Roberto Romeo, parroco della parrocchia S. Maria di Portosalvo dal 2006. La scorsa notte ignoti hanno tagliato tutte e quattro le gomme dell'auto parcheggiata nei pressi dell'abitazione in cui risiede, vicino la chiesa. Il gesto è stato denunciato questa mattina ai carabinieri della stazione di S. Teresa di Riva, i quali hanno immediatamente avviato le indagini per far luce sull'inquietante episodio. La notizia ha amareggiato i fedeli della parrocchia santateresina dove opera don Roberto Romeo e dove è molto stimato per l'importante opera pastorale che sta portando avanti da quando è giunto nella cittadina jonica. Tempo addietro la sua abitazione era stata presa di mira dai ladri....

17/12/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

S. Teresa. Torrente Savoca, in arrivo dalla Regione 360mila euro. Ma non bastano

S. Teresa. Torrente Savoca, in arrivo dalla Regione 360mila euro. Ma non bastano
S. TERESA. Ogni pioggia è un incubo. I cittadini di Furci e S. Teresa residenti lungo l’asse del torrente Savoca, che li divide, temono che l’esondazione sia dietro l’angolo. Confidano che gli interventi di messa in sicurezza possano essere eseguiti al più presto in modo da scongiurare gravi rischi per la popolazione. Da tempo il greto si è innalzato e il sovralluvionamento negli ultimi anni ha abbondantemente superato il livello di guardia. I Comuni di Furci e S. Teresa hanno chiesto alla Regione un milione e 300mila euro, ma non c’è copertura. Qualcosa tuttavia si muove. E il sindaco santateresino, Cateno De Luca, annuncia l’arrivo di 360mila euro: “Dopo tante battaglie – esordisce - posso finalmente comunicare che si intravede qualcosa di concreto. Adesso battiamoci per il resto”. L’intervento rientra nelle opere programmate, per le quali la Regione ha una disponibilità finanziaria pari a...

17/12/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Furci, compostaggio domestico: il regolamento approda in aula

FURCI. Approda in aula oggi pomeriggio il regolamento comunale per l’istituzione e l’adozione del compostaggio domestico e collettivo dei rifiuti solidi urbani. Il Consiglio sarà chiamato ad approvarlo, avviando di fatto l’iter che dovrebbe pertare, in tempi non ancora certi, al varo della raccolta differenziata. I cittadini che lo vorranno, potranno dotarsi di compostiera domestica dove disfarsi dell’umido, creando concimi per le coltivazioni. Il resto (carta, vetro e plastica), al momento, finirebbe nei cassonetti. Quanti intendano aderire all’iniziativa dovranno comunicarlo al Comune ed otterranno degli sgravi sulla bolletta della Tari, la tassa sui rifiuti.”Questo – spiega l’assessore all’Igiene, Saverio Palato – rappresenta il primo passo concreto verso la differenziata che contiamo di far partire a regime con il varo dell’Aro (l’ambito di raccolta ottimale) che quanto prima dovrebbe sostituire...

16/12/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Alì Terme. Il presidente Grasso si difende: "Quell'avviso di garanzia è frutto di un equivoco"

Il numero uno del civico consesso respinge la richiesta di dimissioni

Alì Terme. Il presidente Grasso si difende: "Quell'avviso di garanzia è frutto di un equivoco"
Se qualcuno pensava che il clima natalizio potesse servire a rasserenare gli animi in ambito politico, si è sbagliato. E di grosso. Il presidente del Consiglio, Lorenzo Grasso, è infatti tornato a colpire a testa bassa i consiglieri d'opposizione di ''Costruiamo futuro'' che hanno chiesto le sue dimissioni. L'''invito'' è stato avanzato subito dopo che il nostro giornale ha riportato la notizia che Grasso era stato raggiunto da un avviso di garanzia con l'ipotesi di falso e truffa ai danni del Comune. La vicenda è legata ai rimborsi dei viaggi che il presidente del Consiglio ha incassato per raggiungere Alì Terme ed espletare così il suo mandato. Grasso, affidandosi al profilo facebook del Comune, commenta la questione che lo vede attenzionato dalla Procura uno ''spiacevole equivoco a seguito del quale sono stato destinatario di un inaspettato avviso di garanzia''. Nel post il presidente del Consiglio scrive anche di essere confortato dal...

16/12/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Sport. Questa sera alle 21 su Tele90 nuova puntata di "Gol d'autore"

Un altro martedì all’insegna dello sport su Tele90, torna questa sera alle 21 e in replica alle 22 e alle 23.30 torna su Tele90 “Gol d’Autore”, la trasmissione sportiva condotta dal giornalista Saro Laganà. Gli ospiti della serata sono: Salvo Magro (dirigente dello Sporting Taormina calcio); Marco Scimone (presidente dell’Atletico Taormina); Ciccio Brunetto (allenatore del Giardini) accompagnato dai giocatori Enrico Cubito e Salvatore Cantarella; Ciccio Basile (presidente dell’Alì Terme). Durante la puntata andranno in onda le interviste a: Natale Stracuzzi (presidente onorario dell’Asd Taormina); Pippo Gullotta (presidente dell’Asd Taormina) e Alessandro Campione (giocatore dello Sporting club Giardini). Tante le immagini delle partite della squadre della riviera jonica giocate nello scorso week end: Sporting Taormina-Real Aci, Gescal-Atletico Taormina, Giardini-Messana, Robur Letojanni-Venetico, Camaro-Orsa,...

16/12/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Taormina. Consulta, è scontro politico sulla soglia massima d'età. 60 giovani scrivono ai politici

L'opposizione vuole fissarla a 26 anni. La maggioranza insiste sui 30

Taormina. Consulta, è scontro politico sulla soglia massima d'età. 60 giovani scrivono ai politici

Taormina rischia di diventare un paese per vecchi? Il pericolo concreto c’è. E’ quello che temono i giovani ancora in attesa del regolamento per la costituzione della consulta giovanile che di fatto è arenato in Consiglio comunale ormai da settimane e che ormai si è trasformato in un caso politico. L’empasse questa volta è stata creata dalla soglia d’età: la richiesta dei gruppi d’opposizione “Alternativa 2015” e Pd è chiara: i ragazzi che hanno superato i 26 anni non potranno iscriversi alla Consulta. E si, a Taormina a 27 sei già soggetto a invecchiamento precoce. I gruppi di maggioranza però non hanno intenzione di cedere e fissano la soglia a 30 anni. Eppure l’assessore Alessandra Caruso ha dato però più volte segnali di apertura accettando tutte le modifiche al regolamento apportate dall’opposizioone. Non contenti però “Alternativa 2015” e...

15/12/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Roccalumera, destinati dal Comune i soldi per revisionare e riparare l'autovelox

ROCCALUMERA. L’autovelox tornerà presto in funzione sulle strade della cittadina jonica grazie all’impegno del Comune di altri 370euro per la riparazione dell’apparecchio. Si tratta di una integrazione ad un precedente provvedimento con il quale venivano concessi ad una ditta della provincia di Firenze 976 euro per la revisione e la taratura del misuratore di velocità. Nel corso dell’intervento è stato evidenziato un guasto che richiedeva una ulteriore somma rispetto a quella preventivata dall’impresa. L’ente locale ha ritenuto necessario procedere alla riparazione dell’autovelox impegnando 370 euro più Iva con una determina firmata dal coordinatore del corpo di polizia municipale, l’ispettore Grazia Puglisi e dal responsabile dell’area, Rosa Maria Deodato. Una volta riparato, l’apparecchio sarà nuovamente utilizzato quale deterrente sulle strade di Roccalumera, in particolare sul lungomare,...

15/12/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

EDITORIALI

Ultimi Commenti