In diretta

Taormina. “Intesa Democratica” ed “Idea lavoro” affrontano i temi caldi della Città

Taormina. “Intesa Democratica” ed “Idea lavoro” affrontano i temi caldi della Città

"Fondamentale il raggiungimento di un riequilibrio finanziario"

TAORMINA. Sono contenuti i temi più scottanti per il futuro di Taormina nella nota a firma della componente politica che si riconosce nelle due liste “Intesa Democratica” ed “Idea lavoro”, rimasti alleati del sindaco Giardina. I membri del gruppo si sono riuniti nei locali dell’Istituto dei Salesiani per un bilancio sull’attività politica e per una riflessione sulle prospettive future. Erano presenti all’incontro il coordinatore politico Mario D’Agostino, il consigliere comunale ed Assessore alle politiche culturali e sociali, Antonio D’Aveni, Presidente del consiglio, Salvatore Abbate, consigliere comunale e Alfio Auteri, Presidente Fondazione Mazzullo: “ Non vi è alcun dubbio sulle difficoltà politiche e amministrative, che l’attuale compagine di governo cittadino sta incontrando sul proprio percorso – si legge nella nota - Sarebbe, però un gesto altamente irresponsabile...

Taormina. Sit-in dei lavoratori Asu nell'aula consiliare del Comune.

Taormina. Sit-in dei lavoratori Asu nell'aula consiliare del Comune.

Chiedono il pagamento dei sussidi arretrati e maggiori garanzie per il futuro

TAORMINA- Incrociano le braccia anche i lavoratori Asu (lavoratori utilizzati in attività socialmente utili) in forza al Comune di Taormina. Nella giornata dello sciopero regionale dei lavoratori Asu precari degli Enti locali della Sicilia, delle cooperative e delle parrocchie indetto dalla Federazione Regionale USB, anche ventiquattro lavoratori Asu utilizzati da Palazzo dei Giurati hanno deciso di aderire all’iniziativa astenendosi dalle attività lavorative da questa mattina e fino a cessata esigenza cosi come si legge nella nota a firma degli scioperanti. Nella giornata odierna è stata prevista anche un’assemblea sindacale presso l’Assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro per rivendicare il pagamento dei sussidi che i lavoratori Asu attendono da  ben quattro mesi. Ma l’emergenza continua da oltre 15 anni. Facciamo un salto indietro: dal 1997  da quando sono stati avviati dalla Regione gli Asu...

Taormina. Fondazione Mazzullo, duro affondo di Auteri: "Non abbiamo risorse finanziarie, il Comune non eroga contributi da due anni""

Taormina. Fondazione Mazzullo, duro affondo di Auteri: "Non abbiamo risorse finanziarie, il Comune non eroga contributi da due anni""

Per il presidente "l'ente rischia il pignoramento a causa dei debiti pregressi"

TAORMINA - Dovrebbe essere il motore culturale della Città di Taormina, eppure la Fondazione Mazzullo naviga in acque nere. La conferma arriva direttamente dal presidente Alfio Auteri, insediatosi lo scorso febbraio, che tramite una nota di fuoco ha puntato il dito contro l’amministrazione rea di aver abbandonato la Fondazione al proprio destino. Insomma la scarsa attenzione che Palazzo dei Giurati riserva all’ente ha mandato su tutte le furie Auteri che nel documento, senza peli sulla lingua fa riferimento alla situazione debitoria della Fondazione: “lo scorso mese di maggio - si legge - E’ stato notificato un atto di precetto. Il debito si riferisce al mancato pagamenti di alcuni cataloghi e d oggi ammonta a € 8.946,27”. Il presidente punta il dito contro l’amministrazione: “ il 28 maggio ho girato l’atto al comune pe la dovuta assistenza – sottolinea Auteri – ma da allora nessuna risposta”. Stessa storia...

Rosario e Catena Fiorello ospiti della prossima puntata di "Gira l'estate"

Rosario e Catena Fiorello ospiti della prossima puntata di "Gira l'estate"

La trasmissione in onda, eccezzionalmente e solo per questa settimana, venerdì alle 21 su Tele90

Andrà in onda eccezionalmente per questa settimana, di venerdì, la quarta puntata di “Gira l’estate”, il programma di intrattenimento, in giro per le località turistiche e i lidi della riviera jonica, condotta da Francesco Gaberscek ed Emilia Mazzullo. Sarà una puntata molto particolare, interamente dedicata alla famiglia Fiorello. Interviste, infatti, con il signor Nino Nicita, cugino acquisito del popolare showman, e con Rosario e Catena Fiorello che i nostri conduttori hanno incontrato rispettivamente a Taormina e Sant’Alessio Siculo. Ma non finisce qui. Francesco Gaberscek ed Emilia Mazzullo, infatti, racconteranno le emozioni da loro provate durante questi due particolari incontri. Non mancherà, come al solito, l’argomento del giorno che, per questa speciale puntata sarà: <<Qual è il tuo personaggio del mondo dello spettacolo preferito?>> Appuntamento, quindi, con la nuova ed entusiasmante...

Taormina. Vertenza Asu, sbloccato il pagamento dei sussidi di maggio e giugno

TAORMINA- Il primo accordo è stato raggiunto: l’iter burocratico per il pagamento dei sussidi di maggio e giugno ai precari Asu è stato sbloccato. E’ arrivato nella tarda serata di ieri il via libera al pagamento delle spettanze arretrate dopo giorni di assemblee sindacali e sit- in di protesta davanti all’Assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro. Una prima battaglia è stata dunque vinta, ma i lavoratori Asu continueranno a lottare per portare avanti il percorso di stabilizzazione. Sono tornati, dunque, a lavoro anche i lavoratori Asu in forza al Comune di Taormina, che nei giorni scorsi avevano occupato la sala consiliare di Palazzo dei Giurati rivendicando il diritto ad un lavoro stabile e retribuito. Già nelle scorse ore i precari Asu utilizzati dall’ente locale taorminese avevano incontrato i presidenti provinciali di Cgil, Francesco Fucile e Uil  Fp, Francesco Costanzo, alla presenza del...

26/07/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Messina. Muro umano sul cavalcavia, sindaco e assessori bloccano l'accesso dei Tir diretti al molo Norimberga

L'iniziativa finalizzata a far rispettare l'ordinanza che vieta il transito in centro dei mezzi pesanti

MESSINA - Il sindaco di Messina, Renato Accorinti, e la giunta comunale hanno bloccato, sul cavalcavia davanti al molo Norimberga, l'arrivo dei Tir in città dopo la nuova ordinanza che ha vietato l'accesso in centro dei mezzi pesanti. Il primo cittadino e gli assessori si sono messi davanti ai mezzi pesanti e non li hanno fatti passare. Sul posto presenti anche consiglieri comunali di diversi partiti....

25/07/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

S. Teresa Riva. Caos rifiuti, cassonetti maleodoranti e strapieni, contenitori spariti, beni ingombranti per le strade

Parte della responsabilità va addebitata a coloro che non rispettano le regole

SANTA TERESA DI RIVA  - Cassonetti maleodoranti e strapieni già nel primo pomeriggio, contenitori per la differenziata letteralmente spariti, beni ingombranti lasciati sul territorio comunale senza rispettare giorno e orari stabiliti: nella cittadina jonica è caos rifiuti. Una situazione aggravata dalla diffusa mancanza di senso civico e, in parte, anche dalla scarsa informazione agli utenti.Vediamo di fare chiarezza. A disciplinare le "norme igienico sanitarie e comportamentali" ci ha pensato un'ordinanza del 2009 (la 66 del 3 agosto) firmata dall'allora sindaco Alberto Morabito. Tra i vari aspetti che regola, il provvedimento si occupa anche dello smaltimento dei beni durevoli e ingombranti; quindi, elettrodomestici in disuso, mobili, poltrone, divani, materassi, computer, etc. L'articolo 3 specifica che «è fatto obbligo di depositare i predetti rifiuti solo ed esclusivamente dalle 18 di tutti i mercoledì del mese alle 8 del mattino successivo,...

25/07/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Isole Eolie. Assieme alla frutta trasportavano anche droga, padre e figlio agli arresti domiciliari

Catanesi di Viagrande. Bloccati a Vulcano mentre con il camion sbarcavano da una nave

Isole Eolie. Assieme alla frutta trasportavano anche droga, padre e figlio agli arresti domiciliari

VULCANO - I carabinieri della Stazione di Vulcano hanno tratto in arresto due commercianti ambulanti di frutta e verdura, padre e figlio, entrambi residenti a Viagrande, in provincia di Catania, per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio. Si tratta di Roberto e Salvatore Finocchiaro, di 47 e 25 anni. mentre uno studente catanese di 16 anni è stato denunciato per lo stesso reato. I militari hanno intimato l’alt a un autocarro, che si apprestava a sbarcare da una nave Siremar proveniente da Milazzo. Il camion, con a bordo i tre, era carico di frutta e verdura che avrebbe dovuto consegnare a diverse isole delle Eolie. In un’intercapedine ricavata nel sottotetto del mezzo e celata da un tendone mobile, rinvenuti due panetti di marijuana per un peso complessivo di 250 grammi. La vendita al dettaglio avrebbe potuto fruttare più di cinquemila euro. I militari hanno pure sequestrato 450 euro in contanti in banconote di piccolo taglio che si ritiene possano...

25/07/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Barcellona. Mafia, nuova campagna di scavi per trovare i morti ammazzati sin dagli anni '90

Su input del pentito Carmelo D'Amico che parla anche di accordi con politici corrotti

BARCELLONA - Per capire la portata e la valenza della notizia è come se a Palermo si pentisse Totò Riina. Perché il boss 43enne Carmelo D’Amico, che da qualche settimana sta riempiendo in gran segreto parecchi verbali davanti ai magistrati della Dda di Messina, è stato il capo dell’ala militare di Cosa nostra barcellonese per molti anni, nonché il “titolare” degli interessi economici della famiglia mafiosa per la zona di Milazzo. È un intero territorio “trema”. Basti pensare, è storia processuale, che quando tempo addietro chiese più “spazio” minacciando una guerra se non l’avessero accontentato, i capi storici con in testa Giovanni Rao si consultarono e decisero di accogliere le sue richieste, perché si resero conto che era diventato troppo potente sulle strade della mafia tirrenica che faceva affari con le estorsioni, la droga e gli appalti pubblici. D’Amico non...

25/07/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

S. Teresa Riva. Evasi dal 2008 ad oggi tributi locali per quasi dieci milioni, un record per i paesi del comprensorio ionico

Se recuperati consentirebbero di limitare la tassazione sui contribuenti

S. Teresa Riva.  Evasi dal 2008 ad oggi tributi locali per quasi dieci milioni, un record per i paesi del comprensorio ionico

S. TERESA RIVA - Tributi locali evasi dal 2008 ad oggi per quasi dieci milioni di euro (1,2 milioni annui). É questo il dato emerso dal completamento delle analisi e degli studi effettuati dai consulenti dell'ufficio ragioneria Gianfranco Giunta e Roberto Cicala. Il sindaco Cateno De Luca, proprio ieri, ha “firmato” il bilancio di previsione 2014 ed il triennale. Una cifra enorme quella non incassata dall’ente pubblico, che se recuperata totalmente consentirebbe di limitare la tassazione sui contribuenti di Santa Teresa di Riva....

24/07/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Patti. Allacci abusivi per rifornirsi di acqua e luce, due arresti in flagranza

Nei guai un uomo e una donna accusati di furto aggravato

Patti. Allacci abusivi per rifornirsi di acqua e luce, due arresti in flagranza

PATTI - Gli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Patti hanno arrestato, in flagranza, Antonino Cannavò, messinese quarantanovenne, e Rosa Mancuso, palermitana sessantaduenne, entrambi residenti a Patti, per il reato di furto aggravato. Il sopralluogo effettuato dai poliziotti, accompagnati da personale tecnico dell’Enel e del Comune di Patti, all’interno di un fabbricato nella disponibilità dell’uomo e della donna, ha rivelato un sistema di condutture abusive che i due avevano realizzato per gabbare società elettrica e Comune. Riuscivano infatti a fruire di energia elettrica e acqua allacciandosi direttamente alle due reti senza alcun contatore o misuratore. Bypassavano dunque ogni forma di pagamento e dichiarazione dei consumi godendo. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa del giudizio per direttissima....

24/07/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Alì Terme. Riqualificazione lungomare, ottenuto finanziamento di 918 mila euro

Saranno rifatti i marciapiedi lato monte tra via S. Lucia-Piazza Morano

ALI' TERME - La parte lato monte del lungomare, tra via S. Lucia e piazza Morano, sarà riqualificato con la realizzazione di nuovi marciapiedi. Complessivamente saranno spesi 918 mila euro, già assegnati all'amministrazione comunale dalla Comunità europea (fondi Po Fesr Asse VI, linea d'intervento 3.3.2.1, Pist 17 ''Peloritani terre dei miti e della bellezza - area Ionico Alcantara - Operazione n. 28). La finalità è l'abbattimento delle barriere architettoniche, il miglioramento dei percorsi urbani per l'ottimizzazione della fruizione turistica integrata del mare, delle aree termali e dei siti di particolare interesse religioso. Lo hanno annunciato il sindaco Giuseppe Marino e l'assessore Carmelo Sparacino ma va pure dato atto all'impegno dell'ex sindaco e attuale presidente del Consiglio, Lorenzo Grasso, che non si è fatta sfuggire l'occasione per ottenere il cospicuo finanziamento. I lavori vanno ad aggiungersi a quelli già completati...

24/07/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

EDITORIALI

MATTEO RENZI? UN BERLUSCONI PIU' GIOVANE

Dieci giorni orsono Matteo Renzi e Silvio Berlusconi si sono incontrati per discutere della nuova legge elettorale in quanto quella esistente fino a ieri ( il famoso porcellum) , come è noto, è stata inviata al macero dalla Corte Costituzionale perché non rispettosa dei diritti dei cittadini di scegliersi i loro deputati. Risultato ? Riporto le parole di RENZI: “ Con il Cavaliere ( Berlusconi) vi è una profonda sintonia, siamo d’accordo su tutto”. Su cosa sono d’accordo ? SUL FATTO CHE NON BISOGNA CAMBIARE PROPRIO NULA. Con il “ Porcellum” i deputati erano indicati dai segretari dei partiti politici, con la nuova legge è esattamente lo stesso: il segretario del partito decide chi farà il deputato e l’elettore,come per il passato, non può metterci bocca. Per intenderci: Berlusconi nomina coloro che gli garantiscono fedeltà e silenzio ed altrettanto fa RENZI.Naturalmente il criterio...

... di Redazione

Ultimi Commenti

E' nata Roberta D'Agostino, a papà Attilio e mamma Catena gli auguri della redazione di Tele90

Grazie!!!!

05/05/2014 22:57:23 - Un sentito ringraziamento a tutta la redazione di Tele90 per gli auguri e l'affetto dimostratoci a nome mio, di Catena e della piccola Roberta. Attilio

Taormina. Crisi nella maggioranza, scontro in Consiglio tra Velentino e Scibilia sui lavori di via Crocefisso

Fatti erroneamente illustrati

02/04/2014 15:58:36 - Egregio direttore di Tele 90, leggendo l'articolo, non si sa a quale firma, devo controdedurre alcuni fatti scritti nello stesso, in quanto non attinenti ai fatti realmente accaduti, segno che chi l'ha scritto non era presente in aula. La descrizione dei fatti, infatti, è faziosa e non molto professionale, giornalisticamente parlando, in quanto il consigliere Valentino ha esposto in maniera signorile e chiara argomenti che la nostra città sta palesemente pagando. Non mi piace affatto ciò che "faziosamente" " il giornalista non firmatario" del testo asserisce: " Carmelo Valentino, non a caso eletto nella lista di Salvo Cilona". Questa, è lampante, è una esilarante e tendenziosa affermazione dei componenti del gruppo UDC, molto vicini al Presidente del Consiglio e del suo mandatario, che come suo solito cerca di manovrare i fili da buon "burattinaio" dall'esterno, mirando con qualche anno di anticipo a potersi candidare per succedere all'attuale Sindaco. Egregio, giornalista "sconosciuto", i fatti non sono andati così, perchè il Consigliere Valentino dopo la sua attenta ed accurata analisi, che la città ha molto apprezzato è stato assalito dal furibondo ex assessore Scibilia, che non era in aula, ma che aveva ascoltato e visto l'intervento su screaming e si era precipitato in aula consiliare per fare giustizia formale del consigliere incriminato, minacciandolo ed ingiuriandolo con parole che non fanno parte del galateo di una persona per bene.Il furioso caro direttore era Scibilia e non Carmelo Valentino che, anzi, dovrebbe denunciare un energumeno che ha fatto irruzione in un luogo non di sua competenza, essendo stato rimosso come assessore.Quindi il mio consiglio è quello che prima di scrivere fatti di cronaca realmente accaduti, bisogna documentarsi in maniera corretta, specie se non si era presenti in loco. In quanto, all'intervento del Sindaco, non credo che per risolvere i problemi della città si debba ricorrere al vecchio detto della "indispensabilità", perchè il primo responsabile di tale situazione è certamente lui. Ben vengano, quindi, eventuali verifiche politiche dove verrà a galla tutta la verità di chi ha voluto ,veramente ,questa crisi. Prof. Giuseppe Vitale